Rimborso 730 in busta paga: come funziona il conguaglio IRPEF

Dal mese di luglio comincia la fase di conguaglio dell’IRPEF ossia del rimborso del 730 dell’imposta a credito o a debito in busta paga o nella pensione.

Rimborso 730 in busta paga: come funziona il conguaglio IRPEF

Pubblichiamo di seguito la guida scritta per Lavoroediritti.com

In caso di credito o debito del contribuente nei confronti dell’erario scaturente dalla dichiarazione dei redditi, a partire da luglio si avrà il conguaglio IRPEF, si avrà cioè un addebito o un “rimborso 730 in busta paga” o nella pensione. Lo scorso 7 luglio è scaduto il termine di presentazione del modello 730 ordinario, mentre per chi ha adottato il modello precompilato ha ancora un pochino di tempo per inviarlo, la scadenza, infatti è al prossimo 23 luglio.

Il modello 730 contiene i dati relativi al rapporto di lavoro (reddito, familiari a carico, ritenute versate) e gli oneri deducibili o detraibili comunicati all’Agenzia delle Entrate.

Contiene inoltre alcune informazioni presenti nella dichiarazione dei redditi dell’anno precedente; quali gli oneri che danno diritto a una detrazione da ripartire in più rate annuali, i crediti d’imposta e le eccedenze riportabili, nonché altri dati presenti nell’Anagrafe tributaria come i pagamenti e le compensazioni effettuati con il Mod. F24.

Modello 730/2018 precompilato o ordinario, ecco cosa c’è da sapere

Modello 730/2018 precompilato o ordinario, ecco cosa c’è da sapere

Modello 730/2018 precompilato o ordinario? Oppure modello Redditi 2018, Unico Persone fisiche? Vediamo insieme cosa c’è da sapere e da fare e le relative scadenze. Come tutti gli anni in questo periodo si inizia a parlare e pensare alla propria dichiarazione dei redditi e molto spesso vi è qualche dubbio o confusione sulle modalità di presentazione, sulla documentazione da produrre e sulle scadenze. Anche quest’anno i contribuenti hanno la possibilità di avvalersi della dichiarazione dei redditi precompilata, disponibile dal 16 aprile sul sito internet dell’Agenzia delle entrate, oppure affidarsi ad un professionista per il modello 730 ordinario o anche per il modello Unico persone fisiche.

Il contribuente che decide di avvalersi del modello 730 precompilato potrà, a partire dal 2 maggio, accettare la dichiarazione così come predisposto dall’Agenzia oppure integrarlo, modificando i dati non corretti o non inseriti e poi trasmetterlo in modalità telematica. direttamente se in possesso delle credenziali per operare sul sito dell’Agenzia delle Entrate, oppure avvalersi di un CAF o intermediario per l’invio.

SCADENZE: APRILE 2018

scadenze aprile 2018

SCADENZE DEL 03/04:

CU 2018: Consegna della “Certificazione Unica – Modello Sintetico” dei redditi corrisposti nell’anno 2017 ai lavoratori dipendenti, ai percettori di redditi assimilati al lavoro dipendente, ai lavoratori autonomi, ai percettori di provvigioni e di redditi diversi.

SCADENZE DEL 10/04:

Dirigenti Commercio: Fondo Mario Negri, Associazione Antonio Pastore, Fondo Mario Besusso: versamento contributi relativi al trimestre gennaio – marzo

INPS: versamento contributi lavoratori domestici

SCADENZE DEL 15/04:

Modello 730 Precompilato: tramite i servizi telematici, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione il Modello 730 precompilato

SCADENZE DEL 16/04:

MODELLO F24 Telematico di pagamento unificato (versamento IRPEF/INPS/Addizionali IRPEF regionale e comunale/ENPALS)

  • versamento ritenute relative alle retribuzioni erogate nel mese di marzo (comprese ritenute dei collaboratori coordinati e continuativi);
  • versamento Addizionali regionale e comunale IRPEF (rate calcolate in sede di conguaglio fiscale 2017 e dipendenti cessati nel 2018);
  • versamento contributi INPS ed ENPALS sulle retribuzioni di marzo;
  • versamento contributi INPS  Gestione separata relativi ai compensi erogati nel mese di marzo: causali contributo C10 o CXX;

INPGI e CASAGIT: denuncia “unica” e versamento contributi sulle retribuzioni relative al mese di marzo.

SCADENZE DEL 20/04:

FONDO COMETA: versamento contributi e presentazione della distinta di contribuzione del trimestre gennaio – marzo

PREVINDAI: versamento dei contributi relativi al trimestre gennaio – marzo e presentazione telematica della denuncia trimestrale dei contributi (Modello 050)

PREVINDAPI: versamento dei contributi relativi al trimestre gennaio – marzo

SCADENZE DEL 26/04:

ENPAIA: denuncia telematica mensile delle retribuzioni relative al mese di marzo e contestuale versamento dei relativi contributi previdenziali per gli impiegati e dirigenti agricoli

SCADENZE DEL 30/04:

LUL: ultimo giorno utile per l’elaborazione del LUL riferito al mese di marzo.

INPS – UniEMens: presentazione per via telematica delle denunce retributive e contributive relative al mese di marzo per:

  • lavoratori dipendenti “privati”, compreso spettacolo e sportivi professionisti (sezione “PosContributiva”)
  • lavoratori iscritti alla Gestione Separata (sezione “ListaCollaboratori”)
  • lavoratori pubblici ex-INPDAP (sezione “ListaPosPa”).

INPS (Agricoltura Modelli DMAG UNICO): invio telematico della denuncia contributiva relativa al trimestre gennaio – marzo

INAIL – ELENCHI FACCHINI: invio telematico della denuncia relativa al trimestre gennaio-marzo

Gli adempimenti sono stati inseriti con le loro scadenze naturali: ricordiamo che i versamenti che cadono nei giorni festivi si intendono prorogati al primo giorno feriale successivo.

SCADENZE: NOVEMBRE 2017

SCADENZE: NOVEMBRE 2017

SCADENZE DEL 10 NOVEMBRE:

  • Modello 730 Integrativo: termine di ricezione dai CAF-Dipendenti o professionisti abilitati dei mod. 730-4 integrativi dai quali emerge a favore dei dipendenti un maggior credito o un minor debito che il sostituto dovrà rimborsare nel prossimo mese di dicembre;

SCADENZE DEL 16 NOVEMBRE:

  • versamento ritenute relative alle retribuzioni erogate nel mese di ottobre (comprese ritenute dei collaboratori coordinati e continuativi);
  • versamento Addizionali regionale e comunale IRPEF (rate calcolate in sede di conguaglio fiscale 2016 e dipendenti o collaboratori cessati nel 2017);
  • versamento contributi INPS ed ENPALS sulle retribuzioni di ottobre;
  • versamento contributi INPS Gestione Separata relativi ai compensi erogati nel mese di ottobre: causali contributo C10 o CXX;
  • nel caso di rateizzazione dei debiti 730, versamento della terza rata (ditte che pagano le retribuzioni a inizio mese successivo) o quarta rata (ditte che pagano le retribuzioni a fine mese) del saldo e primo acconto IRPEF, imposta sostitutiva 10%, Addizionali regionale/comunale IRPEF e acconto d’imposta 20% su redditi soggetti a tassazione separata derivanti da conguagli 730 operati sulle retribuzioni erogate nel mese di ottobre;
  • versamento quarta rata INAIL per saldo 2016 ed acconto 2017 e relativi interessi (in caso di rateizzazione del saldo e dell’acconto dell’Autoliquidazione INAIL).
  • INPGI e CASAGIT: denuncia “unica” e versamento contributi sulle retribuzioni relative al mese di ottobre

SCADENZE DEL 25 NOVEMBRE:

  • ENPAIA: denuncia telematica mensile delle retribuzioni relative al mese di ottobre e contestuale versamento dei relativi contributi previdenziali per gli impiegati e dirigenti agricoli

SCADENZE DEL 30 NOVEMBRE:

  • LUL: ultimo giorno utile per l’elaborazione del LUL riferito al mese di ottobre;
  • INPS – UniEMens: presentazione per via telematica delle denunce retributive e contributive relative al mese di settembre per;
  • lavoratori dipendenti “privati”, compreso spettacolo e sportivi professionisti (sezione “PosContributiva”);
  • lavoratori iscritti alla Gestione Separata (sezione “ListaCollaboratori”);
  • lavoratori pubblici ex-INPDAP (sezione “ListaPosPa”);

FASI: versamento contributi relativi al trimestre ottobre – dicembre

Gli adempimenti sono stati inseriti con le loro scadenze naturali: ricordiamo che i versamenti che cadono nei giorni festivi si intendono prorogati al primo giorno feriale successivo.

730 precompilato: ultimo giorno per la presentazione

730 precompilato: ultimo giorno per la presentazioneOggi, 24 luglio, è l’ultimo giorno utile per la presentazione del modello 730 precompilato

Il 24 luglio 2017 è l’ultimo giorno utile per la presentazione del modello 730 precompilato direttamente tramite l’applicazione web messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Leggi anche: dichiarazione dei redditi modello 730/2017

A disposizione dei contribuenti tutti i canali di assistenza dell’Agenzia delle Entrate:
– lo sportello social di informazione attraverso il canale Messenger di Facebook, attivo dalle 9.30 alle 13.30, fornisce supporto sull’uso dell’applicazione e risposte su problematiche di carattere generale;
– il sito internet dedicato (https://infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it), con le risposte alle domande più frequenti;
– i numeri 848.800.444 da rete fissa, 06 966.689.07 da cellulare e +39 06 966.689.33 per chi chiama dall’estero, operativi dalle ore 9 alle ore 17.
In caso di errori, è possibile presentare un modello 730 integrativo, rivolgendosi ad un CAF o ad un professionista abilitato entro il termine del 25 ottobre 2017.
Per maggiori informazioni, contattaci!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: