Studi Professionali: in arrivo il fondo di solidarietà

Studi Professionali: in arrivo il fondo di solidarietà

Il 3 ottobre scorso è stata firmata l’intesa per l’introduzione del fondo di solidarietà nel settore delle attività professionali

Fondi di solidarietà: cosa sono

Disciplinati dagli articoli 26 e seguenti del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148, i fondi di solidarietà forniscono strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa dei lavoratori dipendenti di aziende appartenenti a settori non coperti dalla normativa in materia d’integrazione salariale o prestazioni integrative dei trattamenti previsti dalla normativa vigente per i lavoratori dipendenti di aziende appartenenti a settori già coperti.

Ad oggi i fondi di solidarietà sono i seguenti:

Fondi di Solidarietà: quali prestazioni erogano?

La prestazione principale erogata dai fondi è l’assegno ordinario: un’integrazione salariale d’importo almeno pari alla cassa integrazione guadagni. Possono essere previsti, inoltre, finanziamenti alla formazione, prestazioni integrative o emergenziali in caso di cessazione del rapporto di lavoro e assegni straordinari a favore di determinate tipologie di lavoratori fino alla maturazione del diritto alla pensione.

Fondi di Solidarietà: studi professionali

Confprofessioni e le organizzazioni sindacali, Filcams, Fisascat e Uiltucs, hanno sottoscritto l’accordo il 3 ottobre scorso per l’istituzione del fondo di solidarietà anche nel settore delle attività professionali.
Nella fase di avvio, il Fondo coprirà gli studi professionali che occupano mediamente più di tre dipendenti.

Non ci resta che attendere il riconoscimento ministeriale.

Sei uno studio professionale? Non farti trovare impreparato: contattaci!

The following two tabs change content below.
Francesca Zucconi
Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Pavia. Dopo aver maturato una pluriennale esperienza in gestione delle risorse umane, paghe e contributi, ho sostenuto l'esame di abilitazione alla professione di Consulente del Lavoro e dal 2015 sono iscritta all'ordine provinciale di Pavia. Da sempre appassionata di comunicazione, seguo costantemente corsi di aggiornamento in programmazione neuro-linguistica e neuro-semantica e accanto all'attività tradizionale di Consulente del Lavoro, scrivo per alcune testate di informazione professionale tra cui Lavoroediritti.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: