Ferie e malattia: chi interrompe cosa?

ferie e malattia

 

Malattia e ferie: chi vince?

Nello svolgimento della propria attività lavorativa può accadere che insorga una malattia durante la fruizione delle ferie, o appena prima di queste.

Vediamo come bisogna comportarsi in questi casi.

Innanzitutto è bene ricordare che le ferie sono un periodo di stacco dall’attività lavorativa volto al recupero delle energie psico-fisiche.

Leggi anche: Ferie, ecco tutto quello che devi sapere

Non è scontato che la malattia intervenuta durante le ferie ne interrompa il godimento: questo succede solo nel momento in cui la patologia non può permettere il recupero psico-fisico tipico delle ferie.

Malattia durante le ferie

Se durante un periodo di ferie insorge una malattia, il decorso delle ferie viene interrotto a patto che:

  • la malattia sia stata comunicata all’azienda;
  • sussistano i requisiti ai quali il contratto collettivo applicato subordina la sospensione.

A questo punto le ferie sono sospese dalla data della comunicazione al datore di lavoro, e di conseguenza non dal primo giorno di malattia.

E’ data facoltà, però, al datore di lavoro di accertare la compatibilità della patologia con il godimento delle ferie.

Malattia e ferie: come può fare il datore di lavoro per accertare la compatibilità?

Il datore di lavoro, come anticipato, ha la facoltà di accertare la compatibilità della patologia con il godimento delle ferie richiedendo all’INPS l’invio di una visita fiscale specificando nella richiesta che il controllo è finalizzato ad accertare se la malattia è tale da consentire la sospensione delle ferie.

Leggi anche: Visita fiscale, guida completa  

Può anche succedere, però, che la malattia intervenga prima del periodo di ferie, vediamo cosa si può fare.

Malattia prima delle ferie

Facendo una breve riflessione, se la malattia inizia prima del periodo di ferie concordato e non vi è guarigione nei giorni in cui le assenze dovrebbero essere per ferie, allora è evidente che il lavoratore continuerà a godere della malattia.

In questo caso il lavoratore godrà delle ferie una volta guarito se il periodo di ferie precedentemente concordato lo prevede, oppure in un secondo momento.

Ma vi sono casi di incompatibilità tra ferie e malattia?

Malattia: quando è incompatibile con le ferie?

Risalendo ad una vecchia Circolare INPS, la numero 109 del 1999 per  assicurarsi che la malattia sia davvero incompatibile con le ferie, la patologia deve impedire al lavoratore il normale svolgimento della vita sociale ed individuale, oltre ovviamente allo svolgimento dell’attività lavorativa.

L’Inps considera interruttive delle ferie le seguenti patologie:

  •  febbre;
  • patologia per la quale è necessario il ricovero ospedaliero;
  •  ingessatura di grandi articolazioni;
  •  malattia grave di apparati e organi.

Non si considerano invece interruttive le seguenti patologie:

  • cefalea;
  • stress psicofisico;
  • sindrome ansioso-depressiva.

Ti interessano maggiori informazioni? Contattaci!

The following two tabs change content below.
Francesca Zucconi
Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Pavia. Dopo aver maturato una pluriennale esperienza in gestione delle risorse umane, paghe e contributi, ho sostenuto l'esame di abilitazione alla professione di Consulente del Lavoro e dal 2015 sono iscritta all'ordine provinciale di Pavia. Da sempre appassionata di comunicazione, seguo costantemente corsi di aggiornamento in programmazione neuro-linguistica e neuro-semantica e accanto all'attività tradizionale di Consulente del Lavoro, scrivo per alcune testate di informazione professionale tra cui Lavoroediritti.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: