Congedo di maternità obbligatorio: cos’è, come funziona e domanda INPS

Congedo di maternità obbligatorio: cos’è, come funziona e domanda INPS
Pubblichiamo la guida scritta per Lavoroediritti.com
Il congedo di maternità obbligatorio è un periodo di astensione obbligatoria dal lavoro per la madre di 5 mesi a cavallo del parto. In questa guida andremo a vedere cos’è, come funziona e come fare domanda all’INPS per poter ottenere l’ndennità di maternità, ovvero la misura economica a tutela delle lavoratrici madri.

Il congedo di maternità obbligatorio consiste in un periodo di astensione obbligatoria dal lavoro per la madre che copre un arco di tempo pari a 5 mesi a cavallo del parto, ovvero due mesi precedenti la data presunta del parto e tre dopo (oppure 1 mese e 4). In questa guida andremo a vedere cos’è, come funziona e come fare domanda all’INPS.

Partiamo dalle norme di riferimento. Il periodo di maternità viene tutelato dalla nostra Costituzione la quale all’articolo 37 disciplina una “adeguata protezione alla madre e al bambino”. Anche il Codice Civile all’articolo 2110 recita “In caso di infortunio, di malattia, di gravidanza o di puerperio, se la legge non stabilisce forme equivalenti di previdenza o di assistenza, è dovuta al prestatore di lavoro la retribuzione o un’indennità nella misura e per il tempo determinati dalle leggi speciali, dagli usi o secondo equità e il periodo di assenza dal lavoro per una delle cause anzidette deve essere computato nell’anzianità di servizio”. In ogni caso la disciplina di riferimento della maternità obbligatoria è il Testo Unico della maternità D. Lgs 151/2001.

Leggi tutto “Congedo di maternità obbligatorio: cos’è, come funziona e domanda INPS”

Elezioni del 4 marzo, cosa spetta ai lavoratori?

elezioni: retribuzione dei lavoratori

Pubblichiamo l’articolo scritto per QuiFinanza

Lo scorso 4 marzo siamo stati impegnati nelle elezioni ed alcuni cittadini lavoratori dipendenti in quella occasione hanno svolto le operazioni di seggio. La Legge, art. 11, legge n. 53/1990 e art. 1, legge n. 69/1992, considera queste giornate come giorni di attività lavorativa a tutti gli effetti.

Leggi tutto “Elezioni del 4 marzo, cosa spetta ai lavoratori?”

Corso paghe e contributi

Il prossimo 06 Aprile parte la nuova edizione del corso base paghe e contributi in collaborazione con l’Associazione Commercianti di Pavia.

Il corso ha una durata di 51 ore a frequenza pomeridiana presso l’unità locale dell’Ente Formativo di Ascom Pavia.

Obiettivo del corso è apprendere i principi base per la gestione di paghe e contributi per acquisire le competenze pratiche immediatamente spendibili nel mondo del lavoro.

  • Frequenza: mono-settimanale – venerdì dalle 14.30 alle 17.30
  • Sede di svolgimento: Centro di Formazione Asso-Promo.ter – C.so Cairoli 100 Pavia
  • Calendario lezioni:  dal 06 aprile al 27 luglio 2018

Le iscrizioni sono  aperte! 

 

Iscriversi è semplicissimo:compila la scheda di pre-adesione e inviala a mezzo fax tel 0382/538048 o a mezzo mail agli indirizzo sotto indicati.

SCARICA SCHEDA PRE-ADESIONE

Per informazioni contattare l’Ufficio Formazione ( Sig.ra Repossi Tel. 0382/372578 e-mail: repossi@ascompavia.it; Dott.ssa Colombi Tel. 0382/372868 e-mail: colombi@ascompavia.it ).

Oppure contattaci!

SCADENZE: MARZO 2018

SCADENZE MARZO 2018

SCADENZE DEL 07/03:

CU 2018: Termine ultimo per l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle Certificazioni uniche (CU)

SCADENZE DEL 16/03:

MODELLO F24 Telematico di pagamento unificato (versamento IRPEF/INPS/Addizionali IRPEF regionale e comunale/ENPALS)

  • versamento ritenute relative alle retribuzioni erogate nel mese di febbraio (comprese ritenute dei collaboratori coordinati e continuativi);
  • versamento Addizionali regionale e comunale IRPEF (rate calcolate in sede di conguaglio fiscale 2017 e dipendenti cessati nel 2018);
  • versamento contributi INPS ed ENPALS sulle retribuzioni di febbraio;
  • versamento contributi INPS gestione separata relativi ai compensi erogati nel mese di febbraio: causali contributo C10 o CXX;
  • versamento contributi INPS Agricoltura relativi al terzo trimestre 2017.

INPGI e CASAGIT: denuncia “unica” e versamento contributi sulle retribuzioni relative al mese di febbraio.

SCADENZE DEL 25/03:

ENPAIA: denuncia telematica mensile delle retribuzioni relative al mese di febbraio e contestuale versamento dei relativi contributi previdenziali per gli impiegati e dirigenti agricoli

SCADENZE DEL 31/03: slittamento al 03/04

CU 2018: Consegna della “Certificazione Unica – Modello Sintetico” dei redditi corrisposti nell’anno 2017 ai lavoratori dipendenti, ai percettori di redditi assimilati al lavoro dipendente, ai lavoratori autonomi, ai percettori di provvigioni e di redditi diversi.

LUL: ultimo giorno utile per l’elaborazione del LUL riferito al mese di febbraio.

INPS – UniEMens: presentazione per via telematica delle denunce retributive e contributive relative al mese di gennaio per:

  • lavoratori dipendenti “privati”, compreso spettacolo e sportivi professionisti (sezione “PosContributiva”)
  • lavoratori iscritti alla Gestione Separata (sezione “ListaCollaboratori”)
  • lavoratori pubblici ex-INPDAP (sezione “ListaPosPa”).

Gli adempimenti sono stati inseriti con le loro scadenze naturali: ricordiamo che i versamenti che cadono nei giorni festivi si intendono prorogati al primo giorno feriale successivo.